Archivio mensile:maggio 2015

Croissants al curry

Ricetta veloce e sfiziosa per accompagnare un aperitivo, o come antipasto

Ingredienti:
  • un rotolo di pasta sfoglia rotonda
  • 200 gr circa di carne macinata
  • curry
  • erbe aromatiche (timo, maggiorana, salvia, rosmarino)
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Tagliare in quattro spicchi il rotolo di pasta sfoglia. In un recipiente mettere il macinato, un cucchiaino di curry, uno ti erbe aromatiche tritate e aggiustare di sale e pepe. Mischiare bene aiutandosi con le mani.

In una piccola scodella, versare un po’ di olio e una punta di curry (circa 1/4 di cucchiaino), mescolare bene, poi spennellarlo sulla pasta sfoglia. Disporre la carne all’interno del lato lungo dei triangoli, poi arrotolarli delicatamente verso l’interno, e unire tra loro le due estremità ottenute. Spennellare il lato esterno del croissants con un po’ d’olio e spolverare leggermente con il pepe nero. Con il coltello fare 2 o 3 piccoli tagli sulla pasta sfoglia, per evitare che durante la cottura “scoppi”.

Cuocere in forno preriscaldato per 20 minuti circa a 200°.

Annunci

A Milano Wired Next Fest, il Fuori Expo dell’Innovazione

Dal 21 al 24 maggio, il festival della creatività e dell’innovazione, presso i Giardini Indro Montanelli

Non solo Expo a Milano! Sono in molti, infatti, ad attendere con ansia i numerosi eventi del “Fuori Expo”, che accompagneranno la grande esposizione per tutta la sua durata. Tra questi, uno dei più interessanti è la terza edizione del Wired Next Fest, festival della creatività e dell’innovazione, che si terrà presso i Giardini Indro Montanelli, in zona Porta Venezia, a Milano. Dal 21 al 24 maggio, quattro giorni ad ingresso libero, all’insegna della conoscenza, del sapere, ma anche del divertimento, verso un futuro sempre più vicino.

Oltre 120 ospiti provenienti dal mondo della scienza, della tecnologia, dell’economia, del digitale, della politica, dell’intrattenimento, della cultura e della società. Dal premio Nobel per la pace Shirin Ebadi, al cantante e re di facebook Gianni Morandi, dallo scrittore Roberto Saviano, a Edward Snowden simbolo del Datagate, ma anche Gino Strada, Subsonica, Andrew Keen, Zerocalcare, Yadin Kaufmann, Maccio Capatonda con Herbert Ballerina e Ivo Avido, Paolo Cirio, Favij & Clapis, Federico Grom, Salim Ismail, Marracash, Fabrizio Pulvirenti, Nerio Alessandri, Antonio Spadaro, Gianfelice Rocca, Andrea Accomazzo, Davide Scabin, Amina Sboui e molti altri personaggi che comporranno il cartellone di quello che è diventato uno degli eventi più attesi dell’anno. Laboratori, workshop, videogame, droni, robot, speed-date sul lavoro, maratone sul coding e sullo sviluppo di app, attività per le scuole, stampa 3D, anteprime cinematografiche, esibizioni live e tre concerti serali con SBCR dj set (The Bloody Beetroots) vs Salmo giovedì 21, Saint Motel venerdì 22 e un terzo concerto previsto per sabato 23.

Atac: prossima fermata ai Musei Vaticani

Biglietto scontato per gli abbonati Metrebus e per i possessori della card èRoma

Atac torna a premiare gli abbonati al trasporto pubblico della capitale, offrendo loro un’occasione straordinaria per visitare i Musei Vaticani a prezzo speciale e senza fare la coda.

Una “preferenziale” per i Musei Vaticani. Fino al 31 luglio e dal 4 settembre fino al 30 ottobre, tutti i possessori della Metrebus Card e della èRoma potranno visitare i Musei Vaticani usufruendo di una “corsia preferenziale” e di un ingresso scontato al prezzo di 17 euro, inclusivo del dvd “Arte e Fede, i Tesori del Vaticano”, un affascinante racconto per immagini di 2000 anni di storia della Chiesa e dell’arte. La tariffa scontata e l’accesso agevolato verrà concesso anche ad un eventuale accompagnatore.

Gli abbonati non fanno la fila. La promozione è disponibile esclusivamente durante i venerdì di apertura straordinaria serale dalle ore 19 alle 23 (ultimo ingresso alle ore 21.30) ed è vincolata alla validazione obbligatoria della Metrebus Card e della èRoma. Fra gli altri vantaggi, mostrando la Metrebus Card e la èRoma all’ingresso dei Musei, gli abbonati potranno accedere evitando la fila. Una volta all’interno, l’abbonato si dovrà recare in biglietteria, dove è stata predisposta una macchina validatrice collegata ai sistemi Atac. Così il cliente potrà validare la card, esattamente come dovrebbe fare a un tornello, e ottenere subito l’agevolazione.

Cosa visitare di sera. I settori visitabili durante le aperture serali sono: il Cortile della Pigna, il Cortile della Pinacoteca,  il Museo Egizio,  il Museo Pio Clementino, le Gallerie Superiori (Candelabri, Arazzi e Carte Geografiche), le Stanze di Raffaello, l’Appartamento Borgia( sale 1-3-4-5-6-7-8-10), la Collezione Arte Religiosa Moderna e, naturalmente, la Cappella Sistina.

L’uscita dalle sale di esposizione è prevista mezz’ora prima dell’orario di chiusura.

Dario Fo dipinge Maria Callas. A Verona la mostra dal 22 maggio al 27 settembre 2015

Alla fine, non abbiamo potuto trattenerci dall’applaudire. Il direttore di scena ci cacciò dal palco come degli intrusi: “Peggio dei guardoni musicali… non si ascolta di nascosto una soprano come questa!”
(Dal libro “Una Callas dimenticata” di Dario Fo e Franca Rame)

AMO Arena Museo Opera, il Museo della Fondazione Arena di Verona, presso Palazzo Forti, spalanca le sue porte a una stagione d’eccezione e un’importante programmazione di mostre ed eventi culturali. Il 22 maggio presenterà al pubblico la mostra “Dario Fo dipinge Maria Callas”, con opere realizzate da Dario Fo tra il 2013 e il 2015 e dedicate alla grande soprano, che debuttò nel 1947 proprio all’Arena di Verona.

Fo si definisce “attore dilettante e pittore professionista” e alla pittura ha dedicato gran parte delle sue energie. La mostra a Verona è l’occasione per conoscerlo più da vicino, più intimamente, tra passioni ed espressioni geniali che gli sono proprie. Oltre 70 opere, raccontate ai visitatori dallo stesso Dario Fo grazie alle audio guide, accompagnano il visitatore alla scoperta di AMO, il Museo dedicato alla creatività e all’eccellenza dell’opera lirica italiana che si propone di far conoscere al grande pubblico la perfetta macchina creativa che sta alla base delle celebri opere liriche, tipiche della tradizione culturale italiana e che tutto il mondo ammira. AMO ospita attualmente una mostra permanente e due temporanee e inoltre conta al suo interno la presenza di un pregiato ristorante. Il Museo inoltre è la location ideale per una mostra dedicata a Maria Callas: il suo forte legame con la città di Verona, e ovviamente con l’Arena, ha fatto sì che proprio al Museo AMO fosse allestita un’intera sala intitolata alla celebre diva, voce immortale incarnata nell’arte lirica. Un genio che racconta uno dei più incredibili talenti di ogni tempo, in una delle più belle città di Italia, in un contesto di pregio: un cortocircuito imperdibile.

Con il Patrocinio del Comune di Verona, la mostra, aperta dal 22 maggio al 27 settembre 2015, è promossa dalla Fondazione Arena di Verona e prodotta e organizzata da Arthemisia Group. L’evento è realizzato in collaborazione con Jacopo Fo e Gianmarco Mazzi per C.T.F.R. Compagnia Teatrale Dario Fo e Franca Rame, e si avvale del media coverage di Sky Arte HD.

Atac, pubblicato bando per acquisto nuovi bus

Bando per l’acquisto di 700 nuove vetture per l’azienda di trasporti pubblici della Capitale

Atac ha definito il bando per l’acquisto di 700 nuovi bus. Ieri, 20 maggio 2015, la gara è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea e lunedì 25 maggio sarà pubblicata anche su quella della Repubblica italiana e su alcuni quotidiani. La procedura rimarrà aperta fino al 15 luglio, quando scadranno i termini per presentare le offerte.

La pubblicazione segue di poche settimane la decisione del Consiglio di Amministrazione di procedere all’acquisto di nuove vetture, deliberata per ottemperare agli indirizzi emanati dall’Assessorato alla Mobilità, che prevedono un deciso miglioramento del servizio offerto nell’arco di tempo del piano industriale, e in vista dell’impegno giubilare, che richiederà un maggiore disponibilità di mezzi sul territorio per coprire l’aumento della domanda prevista di trasporto di superficie.

Il bando prevede l’affidamento di un Accordo Quadro per la fornitura in Leasing di autobus a trazione diesel da 12 e 18 metri, fino ad un massimo di 700 mezzi. L´accordo quadro avrà durata 4 anni con un leasing di 10 anni e sarà articolato in più contratti applicativi. Già con il primo contratto applicativo si prevede la fornitura di circa 300 bus, i primi 100 dei quali potranno essere consegnati già dal prossimo gennaio 2016, quindi utili al miglioramento del servizio in occasione del Giubileo.

Il canone di leasing ammonterà a circa 10 milioni di euro sia per il 2016 che per il 2017. La gara, per assicurare la massima trasparenza, verrà svolta con il sistema dell’e-procurement. I mezzi saranno dotati di tutti i più moderni sistemi in termini di sicurezza, tecnologia, confort di viaggio e accessibilità: sono infatti previsti tra l´altro sistemi di video sorveglianza, cabine di guida protette con porta di accesso riservata, sistemi multimediali per la comunicazione a bordo, sistema satellitare per la tracciabilità del mezzo, pedane di accesso ribaltabili manualmente, aria condizionata integrale, annuncio di prossima fermata.

A Roma sigarette vietate nelle aree a rischio da giugno a settembre

Il sindaco di Roma Ignazio Marino emana un’ordinanza che vieta di fumare in aree a rischio incendio come parchi e ville, valida dal 15 giugno al 30 settembre

Il sindaco di Roma Ignazio Marino ha emanato un’ordinanza anti incendio che prevede, tra le altre cose, anche il divieto di fumare nelle aree verdi dove sono presenti sterpaglie o altro materiale combustibile come parchi e ville storiche. Tale restrizione è valida dal 15 giugno al 30 settembre. Restano confermati i divieti per i falò e i barbecue “fai da te” in tutti i parchi pubblici della Capitale.

La Protezione Civile del Campidoglio sottolinea: “Si precisa che l’ordinanza anti incendi è conforme a quanto previsto dalle normative nazionali e regionali ed è identica a quelle degli anni precedenti. Il divieto di fumo riguarda le parti delle ville e dei parchi dove sono presenti sterpaglie o altro materiale combustibile”.

Presentazione del restauro de Il Pastore, opera di Arturo Martini

Il 28 maggio, presso la Galleria d’Arte Moderna, presentazione del restauro finanziato dalla Fondazione Paola Droghetti Onlus

Dopo un anno di lavoro di restauro, Il Pastore, opera del 1930 di Arturo Martini, torna a unirsi alla collezione permanente della Galleria d’Arte Moderna di Roma, in Via Francesco Crispi 24, dove sarà presentata il 28 maggio alle 19:30. Il restauro è stato possibile grazie al finanziamento di borse di studio per giovani restauratori da parte della Fondazione Paola Droghetti Onlus impegnata, nell’ambito di una pluriennale attività, al recupero e alla valorizzazione del patrimonio artistico. L’intervento si è reso necessario per il perdurante delicato stato di conservazione della scultura, dovuto anche alla propria condizione strutturale e morfologica che consta di una materia, una tecnica esecutiva e una concezione artistica di per sé fragili. Una condizione ulteriormente aggravata dal danno subito nel 1974, a causa della rovinosa caduta di un pannello espositivo che la scompose in numerosi frammenti alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna dove era in deposito temporaneo e nonostante l’immediato intervento di restauro realizzato “in modo archeologico” presso il Museo di Villa Giulia.

Statua a grandezza naturale, appartiene a un gruppo di monumentali sculture in terracotta e in materiale refrattario realizzate dall’artista alla fine del secondo decennio del Novecento, alcune delle quali esposte alla Prima Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma del 1931, occasione nella quale – con il noto allestimento della Galleria delle Nicchie nel Palazzo delle Esposizioni – l’artista ottenne il primo premio per la scultura. In quello stesso anno Martini donò al Governatorato di Roma l’opera che fu subito esposta presso la Galleria Mussolini in Palazzo Caffarelli. Fu, quello, il periodo in cui Martini riuscì ad ottenere il successo e il pieno riconoscimento cui aspirava qualificandosi, all’età di 42 anni, come uno tra i più importanti artisti italiani dell’epoca. In occasione della presentazione dell’opera nella sua “restaurata veste”, dopo i saluti istituzionali da parte dell’Assessore alla Cultura e al Turismo, Giovanna Marinelli, del Sovrintendente Capitolino ai Beni Culturali Claudio Parisi Presicce, del Direttore dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro Gisella Capponi e del Presidente della Fondazione Paola Droghetti Onlus Vincenzo Ruggieri, verrà proiettato il filmato L’arte, la creta, la vita, per la regia di Serena Lodovici (grafica, riprese video, fonica: Livio Rivolta; produzione: Fondazione Paola Droghetti Onlus).

image003

Domani il CdA Atac in riunione con… i bambini!

Mercoledì 20 maggio, l’evento conclusivo del progetto “Passaparola: raccontiamo la mobilità”, promosso dall’azienda di trasporti pubblici di Roma

Mercoledì 20 maggio 2015, il Consiglio di Amministrazione dell’Atac si riunisce per una riunione straordinaria. Alle ore 10:15, presso la sede centrale Atac di via Prenestina 45, al tavolo di discussione siederà una delegazione speciale, interamente composta da… bambini!

Si tratta dell’evento conclusivo del progetto “Passaparola: raccontiamo la mobilità”, promosso dall’azienda e che ha coinvolto numerosi bambini della Capatile.

Parteciperanno Paolo Masini, Assessore alla Scuola e Politiche Giovanili di Roma Capitale, e del Presidente di Atac, Roberto Grappelli.

Il 23 maggio torna Alice nel Paese della Marranella

Roma si anima di muisica e colori in una festa organizzata all’insegna della riappropriazione e valorizzazione dello spazio urbano, delle relazioni e dei microcosmi che lo caratterizzano.

Torna anche quest’anno Alice nel Paese della Marranella, evento che trasforma per un giorno Via della Marranella, a Roma, in un grande spazio aperto dedicato alle arti figurative, performative e di strada.

L’edizione 2015, che si svolgerà il 23 maggio a partire dalle ore 15.00, sarà organizzata dall’omonima Alice nel paese della Marranella, Associazione che si propone di coagulare intorno a sé le tante forze creative che compongono il complesso contesto multiculturale della Marranella e di Torpignattara.

Attraverso una programmazione artistica organica e coerente, l’offerta di arte, musica e spettacolo sarà strutturata per temi e fili conduttori che accompagneranno gli ospiti in un percorso di scoperta, riappropriazione e valorizzazione dello spazio urbano, delle relazioni e dei microcosmi che lo caratterizzano.

Ad animare la manifestazione tra laboratori artistici ed espressivi, giochi per ragazzi, bancarelle del mercato, momenti di danza e ai dj set che interesseranno Largo e Via Perestrello, Via della Marranella ospiterà esibizioni di musica e arti visive con installazioni e performance dal vivo.

Tra i must del repertorio di Alice la Banda del Minestrone, il Blink Circus e la tenda dei Racconti insieme a tante altre novità spettacolari, come il teatro surreale di Alice nel Paese che si Meraviglia, i Singing balconies e il circo-teatro di Bahalo. L’evento vede come partner Asinitas Onlus e si avvale della collaborazione attiva di Casa del Popolo di Torpignattara, Nuda Proprietà, Felicemente in crisi e Cemea del mezzogiorno Onlus.

Un giorno da condividere per animare le strade di Roma e riempirle di bellezza.

 

Pioggia di petali di rosa al Pantheon in occasione della Pentecoste

Domenica 24 maggio, il suggestivo spettacolo nel “tempio di tutti gli dei”

Il 24 maggio 2015, in occasione della domenica di Pentecoste, il pavimento del Pantheon sarà ricoperto da un tappeto di petali di rose. Alle 12 circa, infatti, i Vigili del Fuoco lasceranno cadere migliaia di petali di rose dall’Oculus centrale, l’apertura circolare che caratterizza la cupola della chiesa,  la più larga mai costruita in muratura.

Il suggestivo spettacolo, che si terrà al termine della celebrazione della messa delle 10:30, vuole ricordare il miracolo della Pentecoste, ovvero, la discesa dello Spirito Santo sui discepoli di Gesù. Si tratta di un’antica tradizione che fu sospesa nei secoli scorsi, e fu ripristinata nel 1995.

Il Pantheon (dal greco “tempio di tutti gli dei”) fu il primo caso di tempio pagano convertito a culto cristiano nel 608 d.C., quando l’imperatore Foca lo regalò a papa Bonifacio IV e da Pantheon prese il nome di santa Maria ad Martyres.

Photo credit: benvegnù – guaitoli