Archivi tag: laboratori

Al MUSMA di Matera il progetto OSMOSIS per l’Educational Day

Attività gratuite per entrare da protagonisti nel mondo dei musei di arte contemporanea: OSMOSIS, di Valerio Rocco Orlando, “Chit Chat” l’installazione dello studio Antani, visite guidate.

Domenica 6 marzo 2016 il MUSMA partecipa al secondo Educational Day promosso da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani – e dai Dipartimenti educativi dei Musei associati. Continua a leggere Al MUSMA di Matera il progetto OSMOSIS per l’Educational Day

Annunci

Da oggi fino al 16 agosto, LabaroCult! 2015 – Cultura alla carta

Presso il Parco di Labaro – Colli d’Oro, numerose attività multidisciplinari per tutte le età. Oggi, laboratorio di pittura e quartetto jazz

Da oggi, venerdì 7 agosto, fino a domenica 16, presso il Parco di Labaro – Colli d’Oro, si terrà LabaroCult! 2015 – Cultura alla carta, attività multidisciplinari per tutte le età, che si inserisce nell’ambito della manifestazione Estate Romana.

Continua a leggere Da oggi fino al 16 agosto, LabaroCult! 2015 – Cultura alla carta

Luglio a Technotown: gli appuntamenti tra arte e scienza

Nella ludoteca scientifica di Villa Torlonia, sole, meteorologia, geologia, trasmissioni radiofoniche e restauri.

Come sarà il tempo? E il sole? Quanto dovremo proteggerci dai raggi? I laboratori scientificidi Technotown risponderanno anche a queste domande, tipiche del periodo estivo, aiutando i partecipanti a conoscere meglio il nostro pianeta, la stella Sole e tanto altro ancora.

Continua a leggere Luglio a Technotown: gli appuntamenti tra arte e scienza

Art Night 2015 a Venezia, tra mostre, musica e tante attività

Molte le iniziative proposte dal Padiglione di San Marino nell’ambito di Friendship Project

Sabato 20 giugno a Venezia torna l’Art Night, la notte bianca dell’arte e della creatività. Anche il padiglione ufficiale di San Marino presso la Biennale Arte di Venezia invitato all’iniziativa, aprendo le porte di suoi spazi espositivi che ospitano le opere degli artisti di Friendship Project, il progetto con il quale la piccola Repubblica partecipa alla Biennale veneziana in collaborazione veneziacon la Repubblica Popolare di Cina.

Una serata all’insegna di arte, musica e cultura, con mostre gratuite fino a mezzanotte, serate in musica e tante attività adatte a visitatori grandi e piccini. Friendship Project proporrà eventi di grande valore culturale, coinvolgendo artisti sammarinesi e artisti cinesi, mostrando interessanti sfaccettature delle loro tradizioni.

Presso l’Ateneo Veneto, mentre prosegue l’ esposizione delle opere di Zhang Hong Mei e Eleonora Mazza, presso l’Aula Magna, in Campo San Fantin 1897, dalle ore 18 alle 24 verrà proiettata una installazione video a cura di Felice Cappa, ispirata al grande bosco l’opera di 12 metri di Zhang Hong Mei; verranno anche esposte e presentate le ceramiche realizzate da Zhang Hong Mei presso il laboratorio Besio 1842 di Mondovì (Cn)

Una serata all’insegna della poesia presso Palazzo Rota Ivancich, Castello 4421, sempre dalle 18 alle 24. Nelle leggere atmosfere nobiliari del palazzo veneto, si terrà l’evento “Letture poetiche sulla filosofia buddhista” nel corso del quale si leggeranno alcune delle poesie più belle di Li Lei artista cinese presente con una maxi installazione.

Musica, invece, nello spazio Telecom Italia Future Centre, in Campo San Salvador, San Marco 4826. Dalle 18 alle 24, Tony Margiotta e Dj ADESSSO (Luca Sarti) faranno ballare i turisti e faranno da sottofondo alla proiezione del video di Elisa Monaldi, videoartista molto apprezzata, nota anche Art-nightper le sue istallazioni innovative.

Presso la Galleria Castello 925, situata presso i giardini della Biennale verrà inaugurata alle ore 16 la personale del maestro Ubaldo Bartolini, tra i massimi esponenti della corrente Anacronista, che si inserisce tra i progetti speciali che il Padiglione di San Marino proporrà, fino alla fine di ottobre 2015. I quadri esposti mostreranno il raggiungimento, da parte di Bartolini, di un nuovo linguaggio stilistico nella rappresentazione di quei paesaggi, che da sempre caratterizzano le sue opere. L’artista è giunto ora alla capacità di liberarsi dalla natura e dalle sue forme, per costruirla ex novo, creandola di puro linguaggio e plasmandola sull’onda delle emozioni.

Estate 2015: nella Capitale techno-vacanze nella Scienza

A Villa Torlonia si gioca tra natura, tecnologia e percorsi stellari con tanti appuntamenti dai 9 ai..99 anni. Riprendono anche le lezioni di inglese nei Summer City Camp

Scuole finalmente chiuse e stop a compiti, libri e zainetti. E’ tempo di vacanze e anche quest’anno la scienza non va ‘in ferie’ a TECHNOTOWN, che si animerà con tanti imperdibili appuntamenti all’insegna del gioco e del relax.

La prossima stagione della ludoteca tecnologico scientifica di Villa Torlonia è ricca e per i Technoscienziati sono diverse le proposte tra natura e tecnologia.. fino allo spazio! Tra Technotour completi “formato famiglia”, spazio per la creatività e Techno Space Tour per percorsi integrati scienza e stelle – le ultime proposte già avviate con successo nel catalogo dell’offerta didattica – Technotown invita i giovani ‘vacanzieri’ a viaggiare attraverso le otto sale della struttura, insieme ai propri genitori, nonni, fratelli e sorelle, per un’esperienza di scoperta condivisa.

Alle famiglie, come ai singoli partecipanti, sono proposti due percorsi completi, TECHNOTOUR, per vivere un’esperienza immersiva, tra proiezioni tridimensionali, giochi di gruppo, realtà virtuali ed interattive.
Attraverso apparecchiature sofisticate e guidati dai tutor, ecco tutte le avventure per Sala: dalla percezione tridimensionale degli oggetti (Avventure in 3d) alla creazione di immagini attraverso il suono (Vedere la musica), dalle interazioni con ambienti virtuali (Digital Floor) alle sfide tra amici al videogioco (Flipball) fino alla scoperta dei trucchi cinematografici ed effetti speciali del cinema (Virtual set) e la scultura in 3d (Scultorobot). Ancora, Technotown mette a disposizione un vero e proprio studio radiofonico per sperimentare le tecniche di registrazione e trasmissione online attraverso web radio come una vera redazione radiofonica (Radio) e un’immersione nel complesso ma emozionante mondo della programmazione robotica (LEIS Lego Education innovation Studio).

Nel corso dell’estate porte aperte anche allo spazio creatività in Sala Leis, dove ogni famiglia avrà a disposizione le attrezzature LEGO per cimentarsi con gli strumenti di programmazione del proprio robot, scegliendo tra il “Mindstorm” e il “Wedo” a seconda della fascia d’età e delle curiosità personali. Un’altra speciale occasione per lavorare in squadra e apprendere insieme attraverso il gioco, e divertendosi.

Ancora, la scienza diventa “stellare” con il TECHNO SPACE TOUR, il percorso completo techno TOUR + spettacolo astronomico del Planetario: un appuntamento speciale per le famiglie che vogliono scoprire le sale della ludoteca fino ad orbitare fra gli astri e i pianeti del Planetario.
E di lanci nello spazio ve ne è per appassionati di astronomia di tutti i gusti e di ogni età. Fra i diversi spettacoli astronomici, in un mix di rigore scientifico e suggestione, si potrà partecipare fra gli altri a L’Universo in Miniatura, Scala verso il Cosmo, Il cielo del mese, Storia di Una Stella, Il cielo degli innamorati, Verso Mondi Lontani e Profondo Cielo.
Ai più piccoli saranno dedicate una serie di avventure, dai miti delle costellazioni ai pianeti, dalla vita delle stelle ai corpi celesti, anche in compagnia dal famoso Dottor Stellarium, l’astronomo-cartoon beniamino dei bambini.

Infine, si parla solo inglese nei Summer City Camp allestiti fino all’11 settembre nel Kid’s World, i corsi in madre lingua, sui temi della scienza in chiave ludica. “Artist studio”, “Urban writing”, “Fridge fun”, sono solo alcuni degli avvincenti workshop che animeranno le lezioni frontali per imparare con creatività. Con full immersion giornaliere e programmi settimanali studiati “dai beginners agli ”advanced”, gli apprendisti scienziati di Techno potranno apprendere l’inglese secondo l’induttivo metodo del “Learning by doing”, un modo per stimolare la fantasia.. divertendosi.

Non solo la scienza di Technotown e il verde dei giardini del parco: per chi resta in città l’estate a Villa Torlonia offre tanti spunti all’insegna dell’arte per scoprire (e ri-scoprire) il fascino dei suoi musei – Casina delle Civette, Casino Nobile e Casino dei Principi – straordinari nella varietà di collezioni, arredi pregiati e costruzioni eclettiche.

TECHNOTOWN è promossa dall’ Assessorato Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione di Roma, con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. Le attività del Planetario sono promosse dall’Assessorato alla Cultura e Turismo – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e curate dagli astronomi di Zètema Progetto Cultura.

Oggi inaugurazione della mostra “SEIEMEZZA. Le periferie dell’Arte”

Dal 4 al 15 giugno 2015, nel quartiere Laurentino, mostra sul valore e il senso del tempo nella sua accezione soggettiva e relativa

Inaugura oggi, giovedì 4 giugno 2015, alle ore 18:30 presso il Centro Culturale Elsa Morante al Laurentino, la mostra “SEIEMEZZA. Le periferie dell’Arte”, ideata e progettata da Benedetta Carpi De Resmini in collaborazione con gli studenti del Master in Economia e Management dell’arte e dei Beni Culturali Business School del Sole 24 Ore di Roma.

Il progetto è promosso dall’Assessorato Cultura e Turismo di Roma con la collaborazione trasversale di Zètema Progetto Cultura e del Centro Culturale Elsa Morante e realizzato dalla Business School del Sole 24 Ore, per favorire la sinergia tra i giovani studenti che si aprono al mondo del lavoro e per valorizzare le aree periferiche della città all’interno di un processo di riqualificazione e rivitalizzazione di aree urbane.

SEIEMEZZA è un progetto di rivitalizzazione urbana che attraverso una mostra partecipata, si propone di sondare il valore e il senso del tempo nella sua accezione soggettiva e relativa, nonché l’impatto indelebile che apporta al paesaggio e alla vita che vi scorre attraverso. Seiemezza è l’orario dell’inizio della routine quotidiana, momento in cui si riempiono le strade, le persone si spostano, si sale sulla metro e la periferia si collega al centro. È un movimento continuo, in divenire, giorno dopo giorno, storia dopo storia. Il progetto affronterà la duplice peculiarità del tempo: come immobilità e come cambiamento. Il tempo in periferia sposa perfettamente lo spazio che lo ospita; spazio che sembra spesso essere stato dimen­ticato dall’uomo. Il cambiamento è il segno tangibile del tempo che scorre e che attraversa le storie raccontate dagli abitanti del quartiere. L’obiettivo è di tramutare i residenti del quartiere da spettatori passivi a spett-attori, grazie alla riflessione artistica.

SEIEMEZZA. Le periferie dell’Arte è frutto di un gruppo interdisciplinare di lavoro costituito da artisti, abitanti del territorio e giovani professionisti del settore. Gli artisti coinvolti sono stati selezionati per il carattere multiforme e multisensoriale delle loro opere: Davide D’Elia, artista salernitano che attraverso le sue opere ha studiato meticolosamente le trasformazioni della materia nel tempo; Matteo Nasini, artista romano che lavora utilizzando diversi supporti, sensibile allo studio della periferia; Marco Raparelli affronta il tema del tempo che scorre e trasforma gli oggetti, la natura e l’uomo, utilizzando il fumetto come strumento e mezzo per la sua ricerca espressiva; Luana Perilli svolge una ricerca sulle strutture del linguaggio, della narrazione e della memoria; Emiliano Maggi, artista romano che durante la mostra sarà invitato a realizzare una performance legata al tema della percezione del tempo; Chiara Mu, artista romana nota per la realizzazione di installazioni e performance, fa delle sue opere la modalità con cui tradurre in esperienza estetica quanto le suggeriscono i luoghi in cui lavora.

Oltre alla mostra che comprende sculture, installazioni e video, il progetto coinvolgerà tutto il quartiere del Laurentino in la­boratori di produzione artistica, multimediale, workshop, performance e diverse esplorazioni/incursioni sul territorio, tra cui il progetto didattico It’s time to be social che mira al coinvolgimento degli abitanti del quartiere utilizzando come strumento di interazione il linguaggio dell’arte. A tal fine interverranno: Claudia Nuzzo, giovane fotografa napoletana che utilizzerà la tecnica del fotostimolo e della fotografia partecipativa per avviare una riflessione per e sugli abitanti; Margherita Barrera e Manfredi Ciminale, giovani illustratori romani che realizzeranno lavori site specific ispirandosi alle storie di vita dei residenti quartiere e della loro percezione del tempo che scorre in periferia.

La Tribù dei Lettori a Casina di Raffaello fino al 27 giugno

Anche Casina di Raffaello partecipa alla sesta edizione della festa dedicata alla lettura con i ragazzi. Tante mostre e laboratori per imparare a divertirsi… insieme ai libri

Torna a Roma la sesta edizione della TRIBU DEI LETTORI, la festa dedicata alla lettura con i ragazzi e appuntamento ormai abituale per le famiglie che vogliono dedicare tempo libero a libri e letture all’aria aperta – organizzata dall’A.C. PlayTown Roma.

Anche quest’anno aderisce all’iniziativa Casina di Raffaello, la ludoteca che l’Assessorato Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione, in collaborazione con Zètema Progetto Cultura, dedica ai bambini dai 3 ai 10 anni.

Da venerdì 29 maggio a domenica 27 giugno 2015 questo magico spazio per l’infanzia sarà animato da un accampamento pacifico e colorato, ricco di incontri con gli autori, letture ad alta voce, laboratori, picnic letterari per grandi e piccoli: perché i libri sono storie, gioco, divertimento.

Viale della Casina di Raffaello (piazza di Siena)
INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI
Per alcune attività della mattina è riservata precedenza alle scuole, per i laboratori prenotazione sul posto (30 mn prima dell’inizio)

Info:
060608 (tutti i giorni dalle 9.00 alle 21.00)
http://www.casinadiraffaello.itinfo@casinadiraffaello.it – facebook.com/pages/Tribu-dei-lettori
#tribudeilettori
segreteria@tribudeilettori.it – t. 06 85305597